Tutti gli inizi sono difficili

Torna all'elenco

Tutti gli inizi sono difficili

Io e mio marito ci siamo conosciuti pochi anni fa e ora abbiamo quasi 40 anni. Naturalmente volevamo realizzare il nostro sogno di avere un figlio insieme e dopo un anno di tentativi infruttuosi siamo andati da un medico della fertilità. Il primo è stato in Italia, ma non ci è piaciuto molto dopo il primo consulto. La chimica deve essere giusta e, cosa ancora più importante, abbiamo avuto la sensazione che qui si stessero provando un sacco di cose inutili, che costano molto denaro ma portano pochi risultati. In altre parole, per pura avidità di profitto. Dopo molte ricerche su internet, abbiamo trovato la Unica, che ci è piaciuta molto subito. Il primo incontro con il Dr. Cepelak (online) è stato molto interessante e abbiamo avuto subito un buon feeling con lui e la nostra coordinatrice Veronika. Ecco perché abbiamo deciso molto rapidamente un programma di donazione di ovuli in questa clinica. Non vedevamo l'ora che iniziasse il ciclo e quando finalmente è iniziato, eravamo felicissimi. 


Dato che siamo flessibili con i nostri impegni, abbiamo deciso di fare il prelievo di sperma e l'ecografia nella clinica insieme e così fare il nostro primo viaggio a Praga. Il tutto è stato super facile. Abbiamo preso l'aereo per Praga con Ryanair e poi abbiamo proseguito con l'autobus direttamente in città. Non solo è stato facile, ma anche super economico. Il nostro hotel era a Praga 5, che non possiamo che raccomandare. Perché qui sei ben collegato alla rete di trasporto pubblico e anche rapidamente a tutte le attrazioni della città. In generale, Praga è semplicemente fantastica e si può raggiungere tutto a piedi. Soprattutto, la pulizia e la cordialità dei suoi abitanti sono meravigliose. Il giorno dopo il nostro arrivo, abbiamo avuto la nostra visita alla clinica. Era a soli 10 minuti di metropolitana dal nostro hotel e una volta scesi, la clinica era proprio di fronte alla fermata. Super pratico! Tuttavia, per coloro che vengono in auto, c'è anche un ampio parcheggio gratuito. L'Unica stessa è molto bella. Colori piacevoli, musica soft e un'accoglienza calorosa all'inizio fanno quasi dimenticare il nervosismo che si ha di fronte a una visita del genere. La zona d'attesa è ben divisa in modo da non doversi sedere tutti insieme e un piccolo bar self-service invita a bevande calde e fredde. Dopo una breve attesa, siamo andati a fare una chiacchierata con Veronika e poi mio marito è stato chiamato per la consegna dello sperma, che si svolge in una piccola stanza con un comodo divano e la TV. Certo, l'idea che ogni uomo debba dare il meglio di sé è un po' strana, ma fa parte del gioco. 


Dopo il lavoro di mio marito, siamo passati alla mia ecografia e al nostro primo incontro personale con il dottor Cepelak e la nostra coordinatrice. Il dottor Cepelak è un uomo molto cordiale e simpatico. Non si può fare a meno di sentirsi a proprio agio. Anche se non conosce la nostra lingua, non è assolutamente un problema grazie alla coordinatrice Veronika. L'esame ecografico è stato molto discreto e a parte il medico stesso, tutti gli altri sono rimasti fuori dal séparé ad aspettare il nostro ritorno. Sfortunatamente, non ci sono state buone notizie in seguito. Il mio endometrio non si era sviluppato come richiesto e così il medico ha dovuto annullare il transfer. Ogni donna può immaginare come mi sono sentita. Devastata! Sentirsi dire che bisogna lasciar passare questo ciclo e riprovare con il prossimo è stato un inferno. Il dottor Cepelak ci aveva spiegato che con un transfer endometriale basso, i rischi di aborto o di mancato impianto erano troppo grandi e avremmo sprecato un blasto prezioso. Ammetto che durante la consultazione ho trovato tutto ingiusto e terribile e anche se il dottor Cepelak è stato molto comprensivo e mi ha detto più volte quanto gli dispiaceva, volevo andarmene e riprendermi. Ora, con un po' di distanza e a mente fredda, sono molto felice della decisione della clinica, perché quanti avrebbero continuato e accettato un fallimento pre-programmato, solo per poter continuare a fatturare. Ora siamo in attesa del prossimo ciclo e speriamo che tutto vada secondo i piani.

Articoli Correlati

Siamo qui per Voi

Non avete trovato le informazioni che cercavate? La nostra coordinatrice risponderà volentieri a tutte le Vostre domande e Vi aiuterà con la prenotazione della visita presso il nostro centro.

Contattaci