Giugno, il mese della salute riproduttiva

Torna all'elenco

Giugno, il mese della salute riproduttiva

Il mese di giugno è stato designato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come mese della salute riproduttiva. Nel corso di questo mese, il pubblico potrà scoprire di più sul fatto che il percorso verso la maternità risulta più difficile per alcune coppie. C’è una percezione che l’infertilità colpisca solo una piccola percentuale della nostra popolazione. Tuttavia, l’OMS indica che fino a 48 milioni di coppie devono confrontarsi con problemi di concepimento nel mondo. 

Magari siete nella stessa situazione o conoscete un’altra coppia che ha difficoltà con il concepimento. Tutti coloro che sono stati toccati dall’infertilità cercano di trovare le ragioni per cui non riescono ad ottenere la gravidanza. Ce ne possono essere diverse. Per un terzo dei casi il problema è dalla parte della donna. Per un altro terzo c’è un problema dalla parte dell’uomo. E in quasi il 30% dei casi, si tratta di una combinazione di problemi di salute di entrambi i partner, o di una causa di infertilità sconosciuta. 

Indipendentemente dalla causa dei problemi di concepimento, il tempo è sempre prezioso nella cura dell’infertilità. La fertilità sia dell’uomo che della donna diminuisce con l’età. Quindi ignorare il problema e sperare che si risolva da solo non è la soluzione migliore. Molti pazienti che stanno affrontando la loro infertilità oggi vi diranno che sono pentiti del tempo che hanno sprecato prima di iniziare il loro trattamento. Una visita da uno specialista di fertilità per tempo non vi fornirà soltanto le migliori probabilità di un trattamento di successo. Con la giusta diagnosi, spesso scoprirete che avete avuto difficoltà per anni con un problema che si può risolvere più facilmente di come immaginate. 

Il primo passo verso la genitorialità può essere un semplice test della fertilità che vi dirà quanto facile o difficile sarà per voi dare vita alla vostra famiglia. Per le donne, questo test misura il livello di AMH e diagnostica le dimensioni della riserva ovarica, ovvero il numero di ovuli rimasti nell’ovaio di una donna in un momento specifico. Per gli uomini il test include l’analisi del seme, lo spermiogramma, da cui possiamo leggere il numero, la forma, e la motilità degli spermatozoi. 

Qualunque sia il risultato del test della fertilità, il team della Clinica Unica è qui per darvi consigli sui passi successivi nella vostra situazione specifica. Se i risultati sono buoni, vi aiuteremo a preparare la vostra futura famiglia, per esempio, congelando in maniera sicura i vostri ovuli e liquido seminale sani e mettendoli da parte per un uso futuro. Anche se il vostro test dovesse mostrare risultati sfavorevoli, troveremo una soluzione insieme che porterà al vostro tanto desiderato bambino. 

Quale momento migliore per controllare la vostra fertilità che il mese mondiale della consapevolezza sull’infertilità? Contattateci e prenotate il vostro appuntamento ad Unica oggi.


Articoli Correlati

Siamo qui per Voi

Non avete trovato le informazioni che cercavate? La nostra coordinatrice risponderà volentieri a tutte le Vostre domande e Vi aiuterà con la prenotazione della visita presso il nostro centro.

Contattaci