Embryo transfer – giorno 3 o giorno 5?

Torna all'elenco

Embryo transfer – giorno 3 o giorno 5?

Le nostre coordinatrici dedicano molto tempo e considerevoli sforzi nel rispondere ai dubbi e alle preoccupazioni dei pazienti per rendere il loro percorso il meno stressante possibile. Una delle domande che spesso viene posta è proprio l’argomento di questo articolo di blog. Qual è il giorno migliore per l’embryo transfer? Il giorno 3 o il giorno 5? E perché? Grazie agli spunti del nostro medico esperto Dottor Frgala, cercheremo di schiarire le vostre idee su questo tema. 

Prima di tutto, non c’è una risposta giusta in senso assoluto a questa domanda. Tutto dipende dalla situazione individuale di ciascun paziente. Ogni coppia ha i propri bisogni specifici, e ogni situazione necessita un’analisi fatta su misura. È possibile praticare sia un transfer al giorno 3 che al giorno 5 ed entrambi vengono usati frequentemente nel mondo. Molti embriologi che utilizzano tecniche di time lapse spesso dicono che al giorno 3 sono già in grado di distinguere gli embrioni più favorevoli con un buon potenziale. Tuttavia, con un numero più ampio di embrioni, molti potrebbero avere una qualità simile dopo 3 giorni di coltura. 

Ad Unica preferiamo optare per transfer al giorno 5 solitamente. Questo perché durante i primi 3 giorni di sviluppo, l’embrione attraversa i suoi primi processi di divisione. A questo punto, la predisposizione dell’embrione dipende prevalentemente dalla qualità dell’ovocita ed è ancora presto per capire quale sia realmente il potenziale del genoma dei due gameti (ovocita e liquido seminale). In poche parole, conviene permettere agli embrioni di sistemarsi autonomamente, mostrare il proprio potenziale, e osservare quali embrioni sono capaci di formare blastocisti (giorno 5 di coltura). 

Aspettare il quinto giorno ci dà anche la possibilità di testare l’embrione geneticamente. Grazie alle tecniche attuali, il test deve essere eseguito in una determinata fase dello sviluppo dell’embrione (blastocisti espansa, blastocisti in hatching), che significa che richiede la coltura fino al giorno 5. 

Essenzialmente, la coltura in vitro è un processo di selezione. Il progresso di ciascun embrione viene valutato in ogni parte, poi viene presa una decisione in base a quale embrione ha più probabilità di impiantarsi con successo. Ad Unica, siamo certi che il nostro personale esperto sia nella posizione migliore per giudicare quali embrioni selezionare e quale sia il momento migliore per trasferirli. Se hai ancora dubbi sull’argomento, contatta pure le nostre coordinatrici, che saranno felici di rispondere alle tue domande.


Articoli Correlati

Siamo qui per Voi

Non avete trovato le informazioni che cercavate? La nostra coordinatrice risponderà volentieri a tutte le Vostre domande e Vi aiuterà con la prenotazione della visita presso il nostro centro.

Contattaci